Rifugiati e apolidi

I rifugiati e gli apolidi maggiorenni, orfani di padre e madre o i cui genitori abitano all’estero, hanno come domicilio legale in materia di borse di studio, il cantone che gli è stato loro assegnato.

Eccezione

Per le persone che dopo la loro prima formazione hanno svolto, durante due anni, un'attività lucrativa che ha permesso loro di rendersi finanziariamente indipendenti o hanno gestito un'economia domestica familiare, il loro domicilio giuridico agli effetti delle borse di studio è quello in cui hanno svolto l'attività lavorativa.

Questa pagina in: Deutsch Français

Ultimo aggiornamento di questa pagina: 12.02.2020

Services